Chiostro di Sant'Agostino - Pietrasanta

Dal 18 ottobre al 15 novembre 2020: “De Rerum Natura”, collettiva ASART.
Rassegna di Arte Contemporanea per i 20 anni di ASART a cura di Ilario Luperini

L'Associazione ASART Artisti Scultori Associati di Pietrasanta compie vent'anni. All'inizio si trattava di una novità sul territorio versiliese, perché è nata con uno spirito innovativo, pieno di energia, con la fremente voglia ed il grande entusiasmo di creare una comunità di artisti e appassionati d'arte. Chiaramente nel corso degli anni l'associazione si è evoluta ed anche il direttivo ed i soci sono cambiati, com'è naturale che sia. Ma la costanza e la determinazione di alcuni, passando il testimone l'uno all'altro, ha fatto sì che questo nucleo e questo intento sopravvivessero, in nome dell'Arte e di questo territorio unico e straordinario, permeato di energia creativa.

Siamo quindi contenti di poter ospitare un'esposizione delle opere dei soci correnti e storici di ASART nelle Sale dei Putti e del Capitolo del Chiostro di Sant'Agostino per celebrare insieme questo anniversario con una mostra, De Rerum Natura, quanto mai significativa sia per i messaggi che esplica che per il difficile periodo storico che stiamo vivendo globalmente, segnato da una grave pandemia, da un sistema economico incerto e da una profonda fragilità umana.

La rassegna è composta dalle opere che hanno fatto la storia dell’associazione. “Con De Rerum Natura – spiega Maria Vittoria Papini, presidente dell’associazione – gli artisti vogliono esprimere attraverso il loro sguardo il loro senso di appartenenza, consapevoli della necessità di un cambiamento, sperando che il superamento di questo periodo storico ci consegni un essere umano più consapevole, più attento, benché senz’altro mutato”.

In esposizione ci saranno opere di Annaluce Aglietto, Giovanna Ambrogi, Enrico Becherelli, Robin Bell, Nicolas Bertoux, Marco Bianchi, Renzo Bighetti, Marcela M. Bracalenti Silvano Cattai, Paola Campioni, Luigi Valente, Daniele Cancogni, Emilio Cinquini, Mario Cobàs Ferdinando Coppola, Giulia Coppola, Ezio De Angeli, Glauco Di Sacco, Maria Gamundi, Floriana Gerosa, Giovanna Guerri, Massimiliano Kornmüller, Sylvia Loew, Paola Magrini, Clara Mallegni, David Manetti, Carla Marchelli (Mani), Marzia Martelli, Gianfalco Masini, Sergio Mazzanti, Monica Michelotti, Alessandra Morescalchi, Franca Moriconi, Angelo Mugnaini, Maria Vittoria Papini, Achille Pardini, Piergiorgio Pistelli, Giliola Presice, Serena Pruno, Cristiana Pucci, Michela Radogna, Lisandro Ramacciotti, Ghion Cinzia Rossi Cynthia Sah, Craig Schaffer, Isabella Scotti, Gianfranco Stacchi, Vanessa Thyes, Vittoria Toccangini, Adriana Tonelli e Stefano Carlo Vecoli.

Asart oggi è composta da 50 soci fra scultori, pittori, grafici, fotografi, ceramisti e artisti multi-mediali ed è più che mai radicata in un territorio che ha fatto dell’arte un valore indiscusso su cui costruire la propria storia. In questi 20 anni Asart ha organizzato attività di servizio e promozione per gli associati che operano nel campo delle Arti Visive, ha programmato e promosso momenti di scambio culturale col pubblico e ha lavorato con spirito di collaborazione sempre proficuo con le amministrazioni comunali del territorio – Camaiore, Forte dei Marmi, Viareggio, Massarosa, Massa, Carrara – e in particolare con quella di Pietrasanta che ospita l’Associazione e molte delle sue iniziative.

La mostra resterà aperta dal martedì al venerdì dalle 16.00 alle 19.00, sabato e domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00. Lunedì chiuso. L’ingresso è libero.

Per informazioni rivolgersi al Centro Culturale Luigi Russo (via S. Agostino, 1) Pietrasanta allo 0584.795500 oppure consultare il sito www.museodeibozzetti.it