Variazioni

Variazioni

 Nel 2011 partecipai a Ecoimmagini e bioscritture nell'ambito del Festivalfilosofia di Modena, mostra allestita al Palazzo dei Musei a cura della Biblioteca civica d'arte Luigi Poletti con cinque opere su carta,Variazioni, incentrata sul rapporto tra uomo e natura, tra natura e scrittura, che sviluppavano una frase di Carl Gustav Jung: "Forse l’arte non significa. Forse essa è come la natura, che semplicemente “è” e non “significa” nulla." Qui nella traduzione di Arrigo Vita e Giovanni Bollea, in Il problema dell’inconscio nella psicologia moderna, Einaudi, Torino 1959.